Video

Loading...

domenica 10 marzo 2013

Il Parlamento e il M5S: asilo nido della politica

Ho appena scoltato la confrenza stampa in diretta dei CapiGruppo di M5S.
Stavo pensando ad una frase che mi ha detto un mio conoscente l'altra sera: abbiamo dato la pistola in mano a dei bambini.

Subito mi è sembrata un'esagerazione e peggio ancorta una mancanza di rispetto per i neo eletti del M5S. Dopo aver ascoltato la loro conferenza stampa di 10 minuti fa
  • Dopo aver capito che un governo PD (aache se fossero i 20 punti del M5S) non avrà mai la fiducia degli eletti M5S
  • Dopo aver capito che un governo tecnico, forse, sarebbe peggio che andar di notte
  • Dopo aver capito che il PDL se la sta godendo
  • Dopo aver capito che il M5S è sceso in campo per giocare una partita (quella in Parlamento) della quale non vuole rispettare le regole, ma pretende di segnare tutti i gol
  • Dopo aver capito che Bersani non farà mai un passo indietro
  • Dopo aver capito che si sta solo facendo avanspettacolo

Suggerisco 

  • al Presidente Napolitano uan pazzia che, nella peggiore delle ipotesi, non peggiorerebbe la situazione, cioè dare il mandato alla persona indicata dal M5S
  • a Bersani di votare loro la fiducia sulla base del loro progamma in 20 punti e votare volta per volta quello che condivide
  • a Berlusconi di fare altrettanto e votare volta per volta quello che condivide
  • a Monti pure e votare volta per volta quello che condivide

poi si andrà
  1. ..... dopo poco ..... a Elezioni comunque
  2. oppure M5S farà cose buone

in ogni caso il RE sarà nudo...e il campionato andrà avanti con i giocatori M5S costretti a sscendere in campo e non a porre veti stando sulla panchina, anzi ancora sulgi spalti

Nessun commento:

Posta un commento